Oggi mi hanno chiesto tante volte, come penso a tutte noi  in questi giorni, se è così importante UNA giornata. A cosa può mai servire UNA giornata?

Ma  FAFTPlus c’è da 60 anni, e non si batte da e per  UNA giornata, come tante delle associazioni qui presenti: che non hanno manifestato  solo oggi, ma  lavorano da anni e da decenni per arrivare a quel piccolo risultato a cui fin qui siamo arrivate.

Ma tutte noi  OGGI  avevamo bisogno di chiamare a raccolta  la società, tutte le persone di tutti i colori politici, uomini e donne, giovani e vecchi,  tutte e tutti coinvolti perché la parità  è diventata un’urgenza   sociale ed economica.

Noi come FAFTPlus  lavoriamo oggi soprattutto perché ci siano più donne a prendere le decisioni, in politica e in economia. C’è  bisogno di più donne che contribuiscano, con le loro competenze e le loro capacità, a prendere  decisioni più giuste per l’intera società.

FAFTPlus chiede anche che ci si impegni profondamente per una maggiore conciliabilità famiglia-lavoro, per rimuovere quel  primo ostacolo che trattiene le donne da una partecipazione più attiva e dalla messa a disposizione delle loro competenze.

Ultimo, ma non ultimo,  importantissimo,  è quello che l’Agenda 54 Donne Elettrici si propone per il raggiungimento di obiettivi concreti nel nostro Cantone.  Anche per queste elezioni cantonali 2019, un terzo del nuovo Parlamento sostiene  l’Agenda, i cui punti sono:

-garantire risorse economiche per la promozione della parità e delle pari opportunità

-educazione alla parità a partire dalle scuole dell’infanzia

-rappresentanza dei sessi nei CdA  delle aziende pubbliche e semi-pubbliche

-introduzione del congedo parentale per il personale della PA

-adozione di un linguaggio amministrativo non sessista

-prevenzione e lotta contro la violenza di genere

Da domani, noi riprendiamo a lavorare!