No AVS 21 Le donne non si caricano sulle spalle un problema di tutta la società

Nei prossimi giorni il Consiglio Nazionale sarà chiamato a votare sulla riforma AVS 21 che ancora una volta fa pesare sulle spalle delle donne il carico della “stabilizzazione” delle finanze. Noi non ci stiamo e abbiamo inviato una lettera alla Deputazione ticinese alle camere federali.
Saremo ancora in piazza il prossimo 14 giugno per ribadire NO, questa riforma non si può fare sulle spalle delle donne!

Lettera al Consiglio di Stato: anche noi abbiamo bisogno di un “progetto STEP” per combattere la violenza di genere

Il ciclo di incontri di NOMEN OMEN: la verità delle parole, ci hanno convinte della necessità di far capo a una solida base scientifica per poter agire con efficacia a modificare approcci e rappresentazioni stereotipati che condizionano la narrazione della violenza, ma anche il suo trattamento in ambito giudiziario e di polizia.

Un altro genere di informazione

È vero che quando si vanno a ripescare nella memoria eventi passati, significa essere per forza anagrafica, attempate. Esattamente come me. Ma per fortuna la memoria è pur sempre un valore. In occasione del primo sciopero delle donne – 1991 – era stato organizzato dal Sindacato svizzero dei massmedia (SSM) un incontro su donne e…

Se non ora, quando? Le donne* contano! Appello al Consiglio Federale e al Parlamento

#nateil14giugno ha aderito all’Appello al Consiglio Federale e al Parlamento: le donne sono parte della ripresa e hanno dimostrato di contare! Non torneremo nell’invisibilità. Le organizzazioni firmatarie di questa lettera, rappresentiamo milioni di donne* in Svizzera. Rivolgiamo un appello urgente al Consiglio federale e al Parlamento: per superare questa crisi occorre tenere conto delle rivendicazioni…