Perché la parità salariale
deve essere
pienamente
garantita
Perché la discriminazione
salariale è
un furto
miliardario
Perché le cause per disparità
salariale sono
spesso respinte
dai tribunali
Perché il lavoro
non remunerato
deve essere
riconosciuto
Perché vogliamo
vivere
senza
violenze
Perché siamo
stufe del
sessismo
Perché siamo
stanche di
subire
discriminazioni
Perché la libertà
di scelta è
un diritto
conquistato
Perché
il nostro corpo
appartiene
a noi
Perché
ugualianza
è anche
giustizia
Perché licenziare
dopo la maternità
è una
vergogna
Perché abbiamo le qualità
per occupare
gli spazi
decisionali
Perché
pretendiamo
rispetto
TANTE BUONE RAGIONI
PER SCIOPERARE IL
14 GIUGNO 2019
Partecipa con noi
14 giugno 2019
SCIOPERO!

Siamo una marea!

Donne sulla cresta dell’onda viola – Grande successo dello sciopero delle donne!

Lo sciopero in immagini   –   I discorsi sul palco di Bellinzona

Un successo strepitoso lo sciopero delle donne in Ticino, come nel resto della Svizzera. Una marea gioiosa e risoluta che ha mobilitato 10 mila persone. Donne, uomini, giovani, anziani uniti nel rivendicare la piena uguaglianza.

Rispetto, libertà, parità, dignità, lotta contro ogni forma di discriminazione a tutti i livelli: questi i messaggi principali trasmessi da Piazza Governo, dove si prendono decisioni che impattano sulla vita delle donne.

Messaggi chiari e diretti anche per dire che indietro non si torna. Sul palco di Piazza Governo si sono alzate le voci di moltissime donne che hanno denunciato il sistema patriarcale che vuole le donne sottomesse, docili e rinunciatarie. Le donne hanno anche alzato la voce per quelle che sono costrette al silenzio!

Ma la marea viola, la marea di donne determinate e risolute è pronta a travolgere ogni forma di oppressione, di razzismo, di omofobia, di esclusione, di controllo del corpo delle donne.

E per questa marea è chiaro che il futuro sarà femminista ed ecologista.

Le donne vogliono un mondo in cui il rispetto è al centro. Rispetto del modo di vivere, rispetto del modo di pensare, rispetto del modo di amare.

L’onda viola è solo all’inizio.

Novembre contro la violenza sulle donne


La rete nateil14giugno sta preparando un evento per il 24 e 25 novembre in memoria delle vittime del femminicidio


Nascita e violenza, una relazione pensabile? 12 novembre 2019, ex asilo Ciani a Lugano, giornata di riflessione


“Basta un passo”, diffusione dello spot a cura di viveresenzaviolenza.ch


Associazione Comundo

  • 13 novembre dalle ore 19.00 al cinema Iride di Lugano, proiezione film “A women captured”
  • 25 novembre in 80 panetterie nella Svizzera italiana, vendita del pane nei sacchetti di sensibilizzazione
  • 25 novembre 2019, dalle ore 20.00 al Convento delle agostiniane di Monte Carasso

L’associazione Consultorio delle donne, invita al vernissage della mostra “Chi cammina con paura sono io” il 25 novembre 2019, ore 18.30 a Muzzano vernissage


Soroptimist Bellinzona in collaborazione con la Città di Bellinzona illuminerà l’obelisco di Piazza indipendenza il 25 novembre 2019


Lascia qui un tuo pensiero per spiegare per quale motivo donne e uomini si impegnano per la parità, e leggi tutte le testimonianze pervenute finora